martedì 21 novembre 2017

biografia di Klimt

LA VITA DI KLIMT

KLIMT NASCE A VIENNA NEL 1862 DA PADRE ORAFO E LA MADRE APPASSIONATA DI MUSICA LIRICA.
INIZIO' CON IL FRATELLO A DISEGNARE RITRATTI DA FOTOGRAFIE, DOPO DI CHE' A DECORARE VILLE E PALAZZI PUBBLICI. A LUI FU AFFIDATA LA DECORAZIONE DEL SOFFITTO DELL' AULA MAGNA DELL' UNIVERSITA' DI VIENNA, MA I SUOI LAVORI VENNERO RIFIUTATI DAL COMMITTENTE.
ALL' INIZIO DEL 1900 ANDANDO A RAVENNA PRESE CONOSCENZA DEI MUSICISTI BIZANTINI.
NELLE SUE OPERE DOMINA L' ORO E LA FIGURA FEMMINILE; NASCONO QUINDI ALCUNI DEI SUOI CAPOLAVORI PIU' FAMOSI COME: GIUDITTA, RITRATTO DI ADELE BLACH – BAUER E IL BACIO.
DOPO IL 1909 IL PITTORE EBBE UNA CRISI ARTISTICA CHE LA PORTO' A MINIMIZZARE L'USO DELL' ORO E DELL' LINEE RISPETTO AD UNA PITTURA MENO SOFISTICATA PIU' SPONTANEA E COLORATA.

KLIMT MUORE A FEBBRAIO NEL 1918.   

la vita del pittore Mondrian

                                                                 PIET MONDRIAN
PIET MONDRIAN E' STATO UN PITTORE OLANDESE, FONDATORE ASSIEME A THEO VAN DEL "NEOPLASTICISMO".
NONOSTANTE SIANO MOLTO FAMOSI, I QUADRI DI MONDRIAN DIMOSTRANO UNA COMPLESSITA' CHE SMENTISCE LA LORO APPARENTE SEMPLICITA'.
I QUADRI "NON RAPPRESENTATIVI", PER CUI E' CONOSCIUTO E CHE CONSISTONO IN LINEE PERPENDICOLARI E CAMPITURE DI COLORE GEOMETRICHE IN COLORI PRIMARI (ROSSO, GIALLO, BLU) COL BIANCO, IL NERO, O IL GRIGIO,SONO IN EFFETTI IL RISULTATO DI UNA CONTINUA RICERCA DI EQUILIBRIO E PERFEZIONE FORMALE, EVOLUTA STILISTICAMENTE NEL CORSO DI TUTTA LA SUA VITA.
COMINCIO' LA SUA CARRIERA COME INSEGNANTE, MA PRATICAVA ANCHE L' ARTE DELLA PITTURA.
LA MAGGIOR PARTE DEI SUOI LAVORI E' NATURALISTA O IMPRESSIONISTA, E CONSISTE PRINCIPALMENTE IN PAESSAGGI.

QUESTE IMMAGINI PASTORALI DEI SUOI NATIVI PAESI BASSI DESCRIVONO MULINI, CAMPI E FIUMI, INIZIALMENTE NELLA MANIERA IMPRESSIONISTA OLANDESE, SUCCESSIVAMENTE CON L' UTILIZZO DI UNA VARIETA' DI STILI E TECNICHE CHE DOCUMENTANO LA SUA RICERCA PER UN' ESPRESSONE PERSONALE.

giovedì 5 ottobre 2017

Vita di Paul Klee

La vita di Paul Klee
Nato nel 1879 in Svizzera, da una famiglia di musicisti, Paul klee aveva molti talenti. Diede un grande contributo alla pittura astratta, ma fu anche violinista.
Inventò un universo in cui la fantasia si ispira alle meraviglie della natura, animali bizzarri e a piante strane. I titoli che sceglie sono suggestivi e stupiscono chi ammira le sue opere. Utilizzò numeri e lettere, inventò un linguaggio primitivo, fu amico del pittore Kandiskij le sue opere furono condannate dal regime nazista di Hitler che le considerava degenerate. Il pittore fu costretto a lasciare la Germania e tornare in Svizzera, dove morì per una rara malattia della pelle.


giovedì 28 settembre 2017

vita di Joan Mirò

Il padre di Mirò è orafo e orologiaio.
Il ragazzo non ama la scuola:sta attento solo durante le lezioni di  disegno.
Non è neanche bravo, ma è testardo e vuole imparare a dipingere e disegnare.
A Barcellona frequenta una scuola dove il maestro segue un metodo molto libero:
gli allievi devono riprodurre un oggetto senza guardarlo,ma conservandone la
prima impressione. Mirò è uno straordinario osservatore e si sofferma per ore
 su piccoli particolari: un sasso o un filo d'erba.
Il pittore catalano è profondamente legato alla sua terra: l'arte popolare,
la vita dei contadini, la musica, le luci e i colori del mare sono le sue fonti
d'ispirazione.
A volte rappresenta un occhio, una mano, la luna.
Alcuni quadri fanno pensare a cieli stellati: la realtà diventa un mondo di sogno.

giovedì 21 settembre 2017

FESTA DEI NONNI

  PER LA PROSSIMA FESTA DEI NONNI ABBIAMO PREPARATO UN BIGLIETTO AUGURALE SULLO STILE DI UN'OPERA DI JOAN MIRO'

Giorno della pace, danza della pace 21/9/2017


MATISSE E' UN ARTISTA CHE TRASCORRE UNA VITA TRANQUILLA, CIRCONDATO DALL'AFFETTO DELLA FAMIGLIA E DALL'AMMIRAZIONE DEGLI ALLIEVI.
PRENDE ISPIRAZIONE DAI SUOI VIAGGI, CHE COMPIE IN MAROCCO, IN ALGERIA E IN RUSSIA, DOVE RESTA INCANTATO DAI TAPPETI ORIENTALI E DALLO SFONDO D'ORO DELLE ICONE.
I SUOI QUADRI SONO VIVACEMENTE COLORATI E MATISSE ILLUSTRO' ANCHE MUSICHE E DANZE POPOLARI.
ABBIAMO SCELTO QUESTA IMMAGINE COME SIMBOLO PER LA GIORNATA DELLA PACE, PERCHE' CI SEMBRA CHE PER BALLARE CI VOGLIA ALLEGRIA E CHE, PER POTER ESSER ALLEGRI,CI VOGLIA LA PACE.



giovedì 1 giugno 2017

La collega Cristina Camelliti propone brani musicali del Carnevale degli Animali

L'attività proposta ha avvicinato i bambini all' esplorazione, discriminazione ed elaborazione di eventi sonori; il tema proposto è stato lo spunto per un lavoro interdisciplinare.


il carnevale degli animali: si illustra la musica di Saint Saens




Il nuovo libro letto in classe

https://it.wikipedia.org/wiki/Ronja._La_figlia_del_brigante

https://www.amazon.it/Ronja-figlia-brigante-Astrid-Lindgren/dp/8804641258

mercoledì 31 maggio 2017

Il viaggio di una goccia d'acqua

Io e l' acqua

Tutto parte dal sole che riscalda il mare e l' acqua del mare evapora, il vapore acqueo si trasforma in nuvole, formate da micro goccioline, le micro goccioline piano piano si trasformano in goccie più grandi che cadono come neve, grandine e acqua.
L' acqua oltrepassa il terreno e si trasforma nelle falde acquifere che vanno nel mare, i ghiacciai formati dalla neve si sciolgono e formano il ruscello, al ruscello si uniscono affluenti che si trasformano in fiume, il fiume va nel lago e poi esce e va nel mare ed il ciclo riparte e continua così.
E ricordatevi: "L' acqua e' la cosa più importante della nostra vita"
Quindi non va sprecata: perchè un giorno finirà.
SPERIAMO DI NO, PERO'
!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


P.S.
Manuel
Passannanti e Andrea Agrelli

 Per realizzare il progetto Coop sull'uso consapevole dell'acqua abbiamo usato la LIM.



martedì 30 maggio 2017

Insieme si può!



La scoperta di una persona non è meno avventurosa di un viaggio lontano.
Hannelore Frank


Conoscere da vicino il nuovo compagno di banco, estratto a sorte grazie al gioco proposto dalla specialista del progetto "Insieme si può" , può essere una buona occasione per dedicare una poesia, inventarsi giornalisti e fare un'intervista o guardare con lo sguardo del ritrattista il compagno.
Ci conosciamo magari dalla prima , ma oggi ci guardiamo con maggiore attenzione e profondità.
Gli utili interventi di Elisa, le sue giocose proposte hanno aiutato a rendere più coesa la classe e più collaborativi i bambini.

mercoledì 29 marzo 2017

Intervista alle signore del bar Scarabocchio



INTERVISTA DI SIMONE S.

Come ti chiami?
Cinzia.

Quanti anni hai?
Ho 50 anni.

Quando hai aperto il bar?
Il 4 dicembre 2016 .

Come fate la roba da mangiare?
Chiediamo a una pasticceria , fanno i panini , cenci ,frati , bomboloni.

Avete sky ?
Sì.

INTERVISTA DI MATEO Z.

Quanti figli hai ?
Ho due figli.

Come avete fatto a fare questo bar?
Lo abbiamo fatto sistemare da un architetto.

Quando avete il riposo ?
Durante il pomeriggio: dipende anche dal tempo.

INTERVISTA DI RACHELE

Perchè avete scelto un bar vicino alla scuola?
Abbiamo aperto il bar perchè vogliamo preparare la merenda
e perchè ci piacciono tanto i bambini.

Perchè avete cambiato il colore?
Il marrone non ci piaceva e ora l'hanno dipinto e adesso è molto
luminoso e bello.

Quanto è alto il bar ?
Il bar è alto 3 metri e 50 cm, la parte più bassa è 3 metri e 15cm.

Chi ha fatto i teloni?
I teloni che fanno ombra sono stati fatti da Teloni Calimero, dove
lavora la mia mamma.

Perchè ci sono tutti quei disegni sulla lavagna?
Abbiamo fatto una lavagna gigantesca grande come una parete :
serve per scrivere o disegnare cose che ci piacciano ma anche per
fare scarabocchi.

Quanto è grande il giardino?
Il giardino è grande 150 metri.

Cosa vendete?
Vendono briosce, pizze, insalate e patatine.

INTERVISTA DI MARCO C.

Perchè avete aperto il bar?

Abbiamo aperto il bar perchè ci piace dare la merenda alle persone. .
Come mai lo avete cambiato?
Lo abbiamo cambiato perchè i colori ci fanno allegria.

Perchè il nostro nome è scarabocchio?
E' un nome che viene dal titolo di un libro di Gianni Rodari.
Un libro che non si trova più.
Se ce lo avete a casa ce lo regalate? Ci fareste un grande favore!

Cosa date da mangiare?
Primi, secondi, caramelle e cioccolatini.

INTERVISTA DI FABIO M.

Quanto guadagnate al giorno?
Circa 250 euro.

Quante persone lavorano in questo bar?

In questo bar ci lavorano 3 persone e andiamo tutti d'accordo.



Lavoro eseguito dagli alunni durante le ore di recupero e potenziamento di classe 4 A e classe 4B, con l'insegnante Diana Castelfranco e con la gentile collaborazione delle intervistate.






giovedì 23 marzo 2017

il nuovo libro dell'anno





per il concorso organizzato da Depuraquarno

Una goccia d'acqua pulita

Il depuratore di S. Croce
pulisce l'acqua
molto veloce!
Senza il suo bel procedimento,
pulire l'acqua sarebbe un tormento.
L'acqua pulita
migliora la nostra vita!

Una goccia d'acqua pulita
D come depuratore
E come ecoespanso
P come pulito
U come Usciana
R come ruscello
A come acqua
T come terriccio
O come olio
R come ricircolo
E come ecologico.

Il depuratore

L'acqua al depuratore scorre veloce,
da sporca diventa pulita e sempre molto più depurata.
Li c'è pure un fiume,
che all'apparenza sembra di cioccolata.
L'acqua poi va via

felice e contenta torna da noi trasparente e madreperlata.



mercoledì 8 marzo 2017

Acqua, mare, pioggia e simili!

La neve

La neve è bella come la risata dei bambini.
E' bianca come le nuvole.
E' soffice e morbida come un cuscino di piume.
E' profonda come un pianto.
E' fredda come la pioggia d'inverno.
La neve ogni volta mi dà felicità come una carezza della mamma.
Trova sempre posto nel mio cuore, come i ricordi di quando ero più piccola.
Ma è anche rara come la felicità nello sguardo di un gattino abbandonato.
Purtroppo è rara come la vita delle farfalle.
La neve è magica perchè con il suo splendore riempie di felicità tutti i bambini.


Katerina Vrapi

Il mare

Un grande prato azzurro a volte liscio come un tappeto
a volte increspato e nero come la rabbia.
La sua acqua è come il cielo, delle volte azzurra e limpida altre neracome la pece,
è bello immergersi nel mare e vivere per un attimo come un pesce libero e spensierato.
Il mare,
grande tesoro della terra da cui ha perso vita tutto,
pare un mondo
a sè,
fatto di serenità e armonia.

Marco Bendinelli





La pioggia


La pioggia cade saltellando come ranocchie nello stagno.

La pioggia cade come fili natalizi argentati.

Quando la pioggia scende violenta, sembra di ascoltare il rumore di una cascata la pioggia è acqua

pura come quella distillata, la pioggia bagna i campi come un enorme rastrello pioggia è come una

lacrima triste, amara ma è utile.

La pioggia cade rumorosa come il suono di un martello.

Il ticchettio della pioggia che cade è come musica per le mie orecchie.

La pioggia viene asciugata dal sole come bagnanti in riva al mare.

La pioggia intristisce gli animi come la malinconia.

La pioggia pulisce le macchine come le spazzole dell' autolavaggio.


Andrea Agrelli




Sott' acqua

Fluttui come una nuvola sott' acqua,
sopra a di te
come un vetro tremulo
il confine tra l' acqua e l'aria
dove il sole tesse come una tela,
il tempo come pietrificato non passa,
il silenzio come un re governa
e la pace come una regina,
fuggi come un evasore da questo sogno
che è stato come un attimo,
un attimo bello come la vita,
e tu, come uno sciocco, non ci hai fatto caso.

Jacopo Lami


lunedì 6 marzo 2017

Similitudini e gatti

Poesia sui gatti
Un gatto nero è come il carbone,
un gatto bianco è come la neve,
un gatto bianco e nero è come una mucca!
Un gatto arancione è come una volpe,
un gatto grigio è come un lupo.
Un gatto graffiante è come un coltello,
un gatto educato è come un re,
un gatto silenzioso è come una spia.
Un gatto giocherellone è bravo come un calciatore,
un gatto notturno è come un gufo.
Ogni gatto assomiglia sempre a qualcosa di diverso.

Nicolò Lenzini


Mi sento amato come un bambino appena nato,
non sono solo come un gatto abbandonato.
Quella bambina era bella e carina come una bambolina,
i suoi occhi erano azzurri come l' acqua marina.
Aveva i capelli come la paglia,
e le guance rosa come la maglia.
La sua pelle era fresca come una rosa,
Sara era bella come una sposa.
Era agile e veloce come una gazzella,
Quando camminava sembrava una modella.

Federica Tocci


Tu sei

Tu sei dolce come un gelato,
tu sei bello come le stelle ,
tu sei luminoso come la luna piena,
tu sei profondo come l' oceano,
tu sei morbidoso come un cuscino,
tu sei buono come una pagnotta fragrante,
tu sei furbo come una volpe,
tu sei pasticcione come il mago Merlino,
tu sei goloso come un orso che va in cerca di miele,
tu sei curioso come un bambino,
tu sei giocherellone come un cucciolo di gatto.
Tu sei ... perché sei il mio papa' .

Manuel Passannanti